Di nuovo dentro

Sedicesima puntata. Leggi le altre puntate.

In un luogo appartato le dissi: Any, ricordi quando eravamo di ritorno da San Remo?
Ci siamo fermati in un posto vicino al mare. Ti dissi: guarda il cielo a contatto con il mare, dimmi cosa vedi, che colori riesci a vedere all’orizzonte? Lei non capì cosa volevo dire e ironicoamente mi disse: vedo il blu e l’azzurro. Allora Roby con astuzia la portò ad uno stato liberatorio della mente e disse: osserva bene i colori, tutti i colori davanti a te, noterai che ci sono molti altri colori nello sfondo.
Lei disse: tanto non mi fai cambiare il modo di vedere la vita!
Roby rispose: non voglio cambiare ciò che sei, anzi, resta pure come sei, ma rammenta che non c’è solo nero nella tua vita. Apri il cuore e noterai quanti altri colori esistono dentro di te. Proprio come nello sfondo del mare e del cielo, che uniti formano l’insieme di colori che solo noi ottimisti possiamo vedere.
Purtroppo la mia libertà durò solo ventiquattro giorni, venni catturato per altri otto mesi e mezzo. Era finita! Un altro distacco.
Se ami qualcuno non puoi accettare che si venda, così dovevo rubare. Inevitabilmente, ero caduto anche io nella droga, dopo quasi otto anni.
Ad Any, rimasta sola, non rimase altro che vivere la sua vita, ormai rassegnata. Per far soldi, era costretta a prostituirsi.
Grazie a Roby, che prima dell’arresto le diede l’indirizzo di una mansarda a poco prezzo, Any più avanti ebbe una casa in affitto. Nel nuovo periodo di detenzione Roby no seppe più nulla di Any. Tranne una lettera, che diceva che era finita.
D’altra parte non si diede mai per vinto, convinto che appena libero l’avrebbe riconquistata e mai più persa.

3 thoughts on “Di nuovo dentro”

  1. ciao ,grazie. Capito per caso su questa pagina e all’improvviso mi si apre un mondo, io sono fuori, non nel senso di testa, ma quando siamo qui, in questo luogo dove si condivide tutto non fa nessuna differenza.
    Io quest anno ho deciso di provare la vera libertà e dopo un momento ho letto questa pagina. Non so cosa significa ma sento che è impotante.
    un abbraccio Ribes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *