A chi ci scrive

Questa settimana ci sono giunte parecchie risposte indirizzate dai detenuti alle persone che hanno commentato i loro scritti. Pubblichiamo qui di seguito una di quelle scritte da Rodolfo. Tra i commenti a questo post potete trovare le altre di Rodolfo e quelle di Salvatore C.; qui quelle di Giancarlo e qui una di Salvo.

Ciao Sara.
Assolutamente non ho pregiudizi, ma timidezza e imbarazzo, quelli sì. Perché forse non mi so rendere conto che gli anni più belli sono trascorsi in detenzione. Di solito un detenuto ha a disposizione un piccolo specchio nel bagno e quando appunto mi rispecchio mi vedo molto invecchiato.
Se non altro ciò che compensa è la mia vitalità. Mi piace scherzare con i ragazzi. Mi sento giovane. Ma quando devo relazionare con qualche persona dell’esterno mi blocco. Essere riuscito ad interpretare lo spettacolo per me è come aver abbattuto un muro di cemento armato. Ma ora sono diventato come prima, con le mie mille problematiche.
Sicuramente detenuti con meno problemi, come posso dire, chiamiamoli “detenuti che stanno bene” non si renderebbero disponibili per quello che facciamo noi alla Prometeo. Forse noi siamo più sensibili, disponibili, affettuosi, capaci di qualsiasi prova, con il coraggio di mandare pure messaggi di aiuto, come ho fatto io.
Mi vengono date queste possibilità, e non me le faccio sicuramente sfuggire.
Abbracciandoti, Rodolfo

8 thoughts on “A chi ci scrive

  • Risposte di Rodolfo ai commenti – 1, a Gio

    Ciao Gio,
    Non so quali spettacoli tu abbia visto in carcere negli scorsi anni, ma sicuramente ti sei persa il più tosto.
    Leggendo il tuo commento ti do ragione quando dici che è importante per noi scrivere “per voi”. Ne discutevamo l’altro giorno riguardo a un nuovo spettacolo, quando dei ragazzi sono usciti con discorsi di solitudine. A noi manca molto la realtà dell’esterno. Fuori deve essere cambiato tutto, come pure la cultura, ed è per questo che noi vorremmo conoscere tante cose da voi. Pure delle idee per prepararci alle scarcerazioni. Sicuramente poi potrei essere io a ringraziarti per i tuoi scritti significativi ed importanti.
    Ciao, un abbraccio. Buona festa della donna.
    Rodolfo

  • Risposte di Rodolfo ai commenti – 2, a Jessica

    Ciao Jessica.
    Voglio ringraziarti per il tuo commento del 23 febbraio.
    Qui ci si deve mettere in gioco tutti i giorni, quindi poterlo fare per inviare messaggi a persone “come te” penso sia meraviglioso. Sai, durante uno spettacolo penso sia quasi come pronunciare una preghiera. E’ come un mezzo di liberazione, pure spirituale. Personalmente mi permette di sviluppare un atteggiamento positivo nei confronti del pubblico e della mia vita “che sai prego molto tutti i giorni” chiedendo scusa. Così è un modo di più per farlo. Noi dobbiamo capire la società e viceversa per trovare la maniera di vivere in modo pacifico. Sto uscendo dal seminato, scusami, ma ti fa onore quando dici che non ci lascerai. Per questo io quello che voglio fare lo farò molto volentieri.
    Contraccambio il bacione. Ciao e buona festa della donna.
    Rodolfo

  • Risposte di Rodolfo ai commenti – 3, a Cristina

    Cara Cristina.
    Sicuramente tu riuscirai a promuovere uno studio sull’intera opera di Dante. Io sto invecchiando, però non mi abbatto, e lo sai come faccio per tenermi su con il morale… ma con la mia pratica naturalmente.
    Sarebbe bello poter lavorare ancora assieme e a riguardo cito un proverbio: tutto quanto accade una volta, potrebbe non accadere mai più. Ma tutto quanto accade due volte, accadrà certamente una terza.
    Io continuo a trascorrere le giornate con tanto lavoro, lettura e pratica. Ultimamente trovo poco tempo da condividere con i miei compagni, però non si possono fare tutte le cose assieme. Attualmente lavoro come manutentore alla cucina centrale e allora devo organizzarmi di più le giornate.
    Mi dispiace solo non essere riuscito a trovare il tempo per disegnare un bel mare in burrasca alla nostra nave che è stata appesa alla parete. Ma me lo sono messo come obiettivo e lo farò. Si era pensato a Silvia, ma lo voglio fare io.
    Ti abbraccio. Ti saluta pure il capitano Sergio.
    Ciao, un abbraccio e buona festa della donna.
    Rodolfo

  • Risposte di Rodolfo ai commenti – 4, a Federica

    Cara Federica,
    Le tue parole mi stanno aiutando moltissimo per superare tutte le prove della vita che mi si presentano quotidianamente, come ho fatto con lo spettacolo… Dovrò prendere ancora tante lezione. Parlare di più. Scrivere ancora a te, con voi riuscendo a reintegrare quello che mi manca.
    Pure tu mi manchi. Penso che tu sia particolarmente per me un insegnamento. Tu riesci a recitare come pochi. Trasformarti da ragazzo e da madre nuovamente a donzella. Pure io lo voglio fare; da vecchio ritornare giovane per poi ritornare vecchio quando mi pare.
    Aspetto alla cena. Un bacio e buona festa della donna.
    Rodolfo

  • Risposte di Rodolfo ai commenti – 5

    Ciao. Volevo scusarmi con Paola, Virginia, Gio, Nebula, Lopel, Giulia, Leda, Elisa, Pina, Mari e Simona che ancora nel giugno 2006 avevano commentato il mio post “I cinque sensi”. Avevo tagliato la corda, eh eh. Mi scuso veramente tanto, ma sono certo che scriverò presto.
    Ciao a tutte da Rodolfo

  • Risposte di Salvatore C. ai commenti. 1, a Fede

    Ciao Svampita… La vita è fatta solo di momenti… di cose reali e di sogni… quando le perdi e non puoi più tornare indietro allora capisci il valore di ciò che hai perduto.
    Mi sto chiedendo cosa possa essere la nostalgia, e dentro di me si illuminano i ricordi. Momenti che non torneranno più… “Forse”, ma comunque avranno un significato unico. P.S. Oltre ad essere un bravo mago, sto pigliando lezioni di ipnotizzatore. Quindi se vuoi provare quanto sono diventato bravo a fare questo… un venerdì “magico” di questo mese potrai vedere con i tuoi occhi i miei progresso! “Solo quando lo dico io” Ciao Maga Maghella
    Un abbraccio, Salvatore C.

  • Risposte di Salvatore C. ai commenti. 2, a Dori

    Ciao, ho letto il tuo commento. Ti ringrazio per i complimenti fatti a noi detenuti… Un’esperienza come questa non la si dimentica facilmente. L’importante è averti fatto capire il messaggio.
    Intanto mi sto impegnando quotidianamente a costruirmi una vita interna. Poi con tante esperienze che pure tu potrai insegnarmi… penserò come costruire la vita futura. E sarebbe bello se veramente come dici tu “di corde ce ne sono”.
    Ciao, Salvatore C.

  • Risposte di Salvatore C. ai commenti. 3, a Cristina

    Cristina… mi dai un po’ da pensare quando dici che la piccola sta facendo la birichina, ronzandoti intorno e toccando la tastiera. Ma quando hai scritto il post a Rudy la piccola l’avevi messa a letto! Sto scherzando… Mi ha fatto piacere aver letto il tuo schizzo. Però fatalità Dori ti ha preceduta anche sul pensiero di scrivere. Ti informo come Catena di Sant’Antonio che la cena ci sarà, in un venerdì da prestabilire.
    Un abbraccio a tutti. Ciao ciao
    Salvatore C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *