Amicizie

Vado a braccio; depresso!
Ci sono cose che come curve a gomito cambiano il senso della vita, ed io sono pieno di tornanti.
La vita comprende anche le amicizie ed io, avendone perse molte, ne do valore; c’era una bella conoscenza che stava diventando una buona amicizia, potrebbe tornare (…) e diventar un’amicizia con la “A” maiuscola.
A tal proposito mi viene in mente un testo di una canzone di Meg ex cantante dei 99 Posse, pressappoco fa così:
– Parole dolci; parole complicate; parole semplici; parole inutili; parole più taglienti di una lama; parole tristi; parole come gocce di rugiada; parole che ti possono spezzare il cuore; parole che ti fanno sanguinare; parole che ti fanno cambiare; parole importanti, parole sciocche; parole d’odio; parole d’amore –
L’Amicizia è potersi dire tutto senza volere nulla in cambio, per tutti voi ma soprattutto per chi crede fermamente all’amicizia.

Bama

11 thoughts on “Amicizie”

  1. Caro Bama,
    anche noi ospiti della casa abbiamo qualcosa da dire sull’amicizia.
    Francesca aveva un’amica che si chiamava Michelina della sua stessa età e si ricorda ancora di come giocavano insieme per tutto il giorno.
    Il signor Piero invece aveva una ventina di amici e si divertiva a girare il mondo con loro; è stato in molti posti e il paese che le è piaciuto di più è stato il Vietnam.
    Secondo la signora Teresa l’amicizia è una cosa bella ma bisogna saperla mantenere facendo attenzione alle parole che si possono dire e a rispettare l’altro.
    La signora Angiolina sostiene che se una persona trova una vera amica, questa può diventare come una sorella, se invece l’amica è fingarda ti taglia l’erba sotto i piedi: tu le confidi qualcosa e lei lo riporta in giro, magari aggiungendo altro.
    Bisogna quindi cercare di capire se si è davanti a una vera amica ma bisogna anche sapere che i veri amici sono rari .

    Saluti, gli ospiti della Casa di Riposo Trisoglio Fiorentina, Antonia,Rosaria
    Gina, Francesca,Giuseppina, Rosa, Carlo, Piero,Valeria, Margherita, Caterina,Ulisse, Teresa, Nicolina, Angiolina,Margherita, Giaele,Irma, Suor Anna,Lidia, Olga,Margherita, Giuseppina,Carolina, Rita,Giulia, Nicolina,Teresa, Celeste,Maria

  2. Io non amo la gente perfetta,
    quelli che non sono mai caduti,
    non hanno inciampato.
    A loro non si è svelata la bellezza della vita.”
    Non ci è permesso di scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro…in questo caso mettiamo l’amicizia.

  3. Non ci è permesso di scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro…in questo caso mettiamo l’amicizia.

  4. Sono arrivato in questo spazio grazie a Stella.
    Credo che iniziative come queste siano importanti, parlo ovviamente dell’opportunità che viene data agli ospiti dello stato, di potere vivere la propria reclusione “producendo” qualcosa.
    Complimenti per le vostre belle parole.
    Salvo

  5. caro caro depresso chi crede tanto in quello che hai scritto piglia pugni in pancia. in genere però ci crede comunque così tanto che ai pugni nello stomaco e alle curve a gomito impara a far fronte.
    una specie di uovo sodo mi si è fermato qui dietro lo sterno da un po’ e non va giù – forse conosci la sensazione di perdita per la paralisi di un istante che ti trasforma in spettatore esterno e ti allontana tutto d’un colpo da una persona. a volte di fronte alle curve a gomito hai una frazione impercettibile di tempo per sterzare e rimanere in carreggiata, e invece non riesci a decidere in fretta e te ne vai a sbattere fuori strada. e dopo ti dispiace tanto.
    mi piace credere che nulla è irrecuperabile ma so che non è così (iniziano a presentarsi le frontiere al naif?). ma credo molto in quello che scrivi. le ferite si rimarginano, le persone vanno e molte volte tornano, la parole si dimenticano e poi a un certo punto magari non arrivano più a complicare le cose, e insomma, spero la tua amicizia torni,
    un abbraccio
    ali

  6. Caro Bama,
    dopo aver letto più di una volta questo blog, mi sono decisa a scrivere. Aspettavo il momento giusto, l’ispirazione, la serata adatta per trovare parole giuste ad esprimere il mio pensiero. Invece non ho trovato né la serata, né il pensiero. Sò soltanto che vorrei comunicare con te e quindi mi butto come da un trampolino della piscina sperando che, quando toccherò l’acqua riuscirò a nuotare.
    Entro in questo blog in punta di piedi, come si deve fare quando si è ospiti in casa altrui. Spero che in futuro riuscirò a sciogliermi un pò, a instaurare un dialogo. Per adesso mando solo un saluto a tutti quanti (banale lo sò), E come se avessi appena chiesto ” permesso”, fossi entrata in casa tua e mi fossi seduta sul divano con la faccia di chi vuol dire che non ha da vendere un enciclopedia, solo parlare un pò.
    Adesso mi fermo qui, ad osservare ancora un istante.
    A presto, Marta.

  7. ho scritto un messaggio, il primo in assoluto. E pare che non sia riuscita a inviarlo, mi dice duplicato. Mah!!! spero che arrivi, avevo trovato finalmente l’ispirazione.
    Ci riporverò, intanto mi presento: sono MARTA

  8. Io dico sempre che ci sono due tipi di amicizie. Una con la “A” mauiscola, di quelle Amicizie che non finiscono mai; che, nel bene e nel male, è sempre presente.
    Poi ci sono le amicizie che io definisco “da bar”. Quelle amicizie cioè concui dividi particolari momenti della tua vita, anche divertenti ed intensi, ma mai troppo significativi.
    Quelle amicizie a cui non racconteresti mai i tuoi più intimi segreti.
    Di veri Amici, purtroppo, ne possiamo avere ben pochi… io personalmente li posso contare su una mano… ma sono Persone speciali che mi riempiono la vita e a cui io cerco di riempirla ogni giorno ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *