Questione di audience

Ciao a tutti. Sono rimasta colpita dalla sensibilità e dall’attenzione di Mstatus, Gio e degli altri che mi hanno scritto. Voglio continuare il mio discorso toccando un argomento che, essendone stata protagonista, conosco bene…
L’audience.
Sarà anche vero che un caso brutto o una disgrazia fanno salire gli indici di ascolto o la tiratura di un giornale, ma è possibile che non venga mai preso in considerazione il fatto che chi ci è dentro può non essere felice di tanta popolarità. E, soprattutto, non essere come si viene descritti da giornalisti che di te conoscono soltanto il viso.
Vi garantisco che essere giudicati e valutati pubblicamente in base a cose riportate da pettegolezzi, che nel 99 per cento dei casi sono solo invenzioni belle e buone, fa molto male.
Inoltre, persone da sempre considerate amiche mantengono ancora i contatti con l’unico scopo di sapere in prima persona cosa succede o come si vive in galera.
Io sono una persona versatile, che accetta molte cose senza battere ciglio ed eventualmente ne discute, ma l’unica cosa che rifiuto da sempre è essere giudicata o presa in giro. Queste due cose vanno oltre, ed è a questo punto che il cristallo inizia a mostrare segni di cedimento.
Io sono qua, ma nel corso degli anni non sono cambiata. Mi è stato dato il giusto appoggio per crescere ed imparare a riflettere, prendendo come base l’errore che ho fatto e che ha distrutto tutta la mia vita, allontanandomi definitivamente dalla mia famiglia e dai miei figli. Non cerco nulla di particolare da voi o da chi altro avrà voglia di rispondermi, ma amo confrontarmi con più persone, e capire cosa sono in grado di dare io.
Un’amicizia, seppur virtuale, può regalare tanto quando è vera. Ad essere onesti, anche in questo mondo difficile non sempre ci si rimette, perciò io sono pronta a continuare questa esperienza del blog, un po’… così, ma che al primo impatto mi piace molto.
Per chiudere: forse qualcuno penserà che io sia un po’ psicopatica, quindi un caldo saluto a tutte le psyco del mondo.
Alina

3 thoughts on “Questione di audience”

  1. Alina, piacere di rileggerti! Come ti ho scritto l’altra volta ritengo che ne hai già abbastanza di tuo…Giudicarti? E perchè dovrei? Se tu sei psicopatica, a me scrivono spesso che sono un pazzo magalomane, per cui siamo in due…chissenefrega! Che pensino pure quello che gli pare.

    Una serie di ipocriti moralisti frequentatori dei salottini buoni alla lacrima facile stile alla Maria de Filippi&Co. sputa di continuo sentenze dall’alto di uno scranno… fregandosene di ciò che prova un’altro e del male che gli può fare, se non per fare audience (indipendentemente dalla TV o da altro)…è l’andazzo diffuso! Moralisti piagnucolosi, però, sempre in prima fila per fregare il prossimo nel nome del Dio denaro o proprio per l’audience…Nulla di nuovo sul fronte occidentale…Siamo soltanto immersi da un buonismo ipocrita…

    Per quello che può valere ti sono vicino col pensiero e ti ringrazio per ciò che hai scritto.

    A rileggerti!

    Un caro saluto!

  2. Ciao Alina!piacere,io sono Anna.ho 21 anni.. leggevo i tuoi commenti.. mi sembri simpatica!non ti preoccupare.. le brutte esperienze ti formano…ti fanno crescere..e poi ccome sempre le cose brutte come arrivano se ne vanno..senza rendertene conto.. e potrai vivere,quanto ancora cè di bello nel mondo…io ti sono vicina…ti terro’ compagnia..in modo da non farti pesare la solitudine.. baci e abbracci!!!

  3. ciao alina.. mi hai regalato un sorriso..veramente….mi son piaciute le tue parole…pensa..io abito in un piccolo paesino..immagina lo sport ..più popolare…..sparlare……io dico e ripeto siam tutti sotto lo stesso cielo……..perciò…a buon intenditore pochè parole….non sai mai..dove un istante dopo ti trovi…concordo pienamente sul fatto..chè pure io ….a parte chè mi associo..nel club..di psicopatici…..e se essere .così..vuol dire..non giudicare..non aver attrazione morbosa verso gioie..o disgrazie altrui…non ò mai accettato certi comportamenti…tipo incidente..tutti a veder..cosa??? e poi si bloccano pure i veri aiuti…bò? chè mondo strano a volte…..sai cè un detto..un albero chè cade..fà rumore..e è negativo..mà tutti accorrono…..invece una foresta chè cresce…bellissimo…solo pochi lo notano…..l importante è essere trà quelli…sai…mi siete mancate ..e mancati…pure io son felice di questa idea..e di comunicare..non ò potuto farlo…prima..appunto perchè..sai..quasi termine il contratto di lavoro..e allora…a cercarne subito un altro…volevo comunicarvelo subito..mà non son sicuro al cento per cento..appena ò la confermo ..divido..la cosa con voi..e tè…mi fà molto piacere la tua opinione….in effetti è vero..pian piano..nasce una sana amicizia..e vi..ti..penso spesso…e nei miei pensieri..immagino le parole dà scrivere..mà poi essendo un istintivo..con fantasia..vado a getto….si nota..non uso virgole ..e a volte faccio errori..và bè…..io scrivo..come fossimo uno di fronte all altra…so felice del bel rapprto chè si stà creando pian piano..prima un seme..poi una piantina..chè crescerà..io penso chè il dialogo..sè fatto sinceramente e dal cuore ..è bellissimo ..e positivissimo..grazie ..di leggere le mie parole…io spero chè mi sentite presente nei piccoli gesti quotidiani..e nelle emozioni..io vi sento presenti..in particolare ..mi piace ..il tuo modo di . scrivere ..schietto….e con tanta volontà…….complimenti..vivissimi…..spero di poter ..scrivere al più presto…intanto leggo con gioia le tue lettere..e quelle di tutti i ragazzi..e ragazze….del sito…e pure con piacere ..i commenti..ora pure chi scrive i commenti ..mi è famigliare..bello..saluti anche a loro….e poi..ai ..ideatori del sito..stiamo formando un cerchio bellissimo…..salutissimi.e a presto……e grazie di cuore…maurizio……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *