Cosa vorreste sapere?

Ciao a tutti.
Mi chiamo Gina, sono detenuta presso il carcere di Torino.
Da diverse settimane vorrei scrivere per il blog, ma ogni volta che mi metto davanti a un foglio di carta non mi viene in mente nulla, non so come iniziare.
Così ho pensato di chiedere un aiuto a voi. Che cosa vorreste sapere di me? Che cosa vi aspettate dai nostri messaggi?
Un saluto e grazie.

6 thoughts on “Cosa vorreste sapere?”

  1. Vorrei sapere cosa è Prometeo. Io sono a casa, ai domiciliari, ma il mio convivente, che è lì alle Vallette, mi ha scritto di prometeo. Me lo spiegheresti brevemente? grazie e auguri…
    Francesca

  2. ciao gina, non preoccuparti! respira e lasciati andare dopo un po’ le parole verranno da se, ti aiuteranno a fare ordine nella tua testa e nella tua vita e noi saremmo qui a condividerle con te…un saluto affettuoso eugi

  3. ciao gina..io parlo..per mè..sai..ora..appena posso..scrivo.. mà pure io . alla prima lettera. non sapevo..come fare..io non mi aspetto niente..anzi..per mè..è condividere,,le nostre idee.. sensazioni..sù molti temi..perciò…appunto..come scitto..giustamente..nel commento di eugi. lascia parlare il tuo cuore..in attesa di leggere..le tue lettere. ti..vi..invio. i miei saluti.. dal cuore maurizio. e assieme a voi saluto..chi scrive i commenti..pur..non conoscendoli..di persona..leggo con piacere . stà diventando..pian piano..una grande famiglia..questo sito..è stupendo..non smettero mai di ringraziare. chi hà avuto l idea. e messo in pratica.. ci parliam tutti col cuore..e un infinità di cose ci uniscono..grazie a tutti e tutte..dentro..e fuori…maurizio.

  4. A ME PIACEREBBE SAPERE COME TI SENTI IN QUESTO POSTO. QUALI SONO I TUOI SOGNI, A CHE COSA PENSI PRIMA DI ADDORMENTARTI.
    GRAZIE UN ABBRACCIO.

  5. ciao
    Gina
    senza sapere hai già iniziato e il resto viene da solo
    basta solo seguire l’onda e poi impari anche a nuotare
    ciao
    antonio

  6. Bello comunicare con le mail bello e pratico.Ho letto della giustizia che non è uguale per tutti beh questo si sapeva e poi cosa pensate cosa fate come passate le giornate
    ma soprattutto vorrei che qualche personaggio autorevole spiegasse perchè per esempio non ci sono carceri differenziate secondo il tipo di pena.Qualcuno ha visto Uomini che odiano le donne ? ebbene il giornalista si fa tre mesi e lifa propio di carcere ma in una struttura che é tipo un collegio severo.
    Abbiamo un mucchio di strutture di cui non si sa cosa farsene che potrebbero andare bene .
    Qualcuno mi può spiegare perchè non si cambiano le regole ? magari Caselli o Guariniello o un direttore del carcere.
    Grazie cordialmente a tutti
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *