Eccentrico

E’ buffo come la gente possa considerare una persona eccentrica o matta solo perché nella propria ipocrisia riesce a nascondere i suoi malesseri uniformandosi alle masse di comportamenti detti conformi, ma che imbruttiscono l’essere, rendendoli simili ad automi.
Cosa c’è di più bello che essere se stessi? Basta guardarsi intorno e ammirare la natura, che nella sua normalità è sempre in equilibrio con tutto ciò che la circonda. Prendere a modello la natura fa sì che tu t’esprima in tutto te stesso, sia nel bene che nel male, perché questo è essere normali, non nascosti da maschere o atteggiamenti scimmiotteschi, che conformano l’umanità all’unico Dio che il consumismo e la globalizzazione impongono, come un dogma, sul mondo intero.
Io mi amo in quanto sono.

2 thoughts on “Eccentrico

  • Caro Bama,

    hai detto bene, “io mi amo come sono” ma amarsi come si è, per conto mio, è una cosa difficilissima… ognuno di noi ha quell’aspetto o quella tendenza che non riesce ad accettare e che vorrebbe cambiare. Molti di noi si riempono la vita di persone e di cose da fare per non sentirsi soli ed essere costretti a guardarsi dentro, vedendo tutto, anche ciò che non ci piace.
    La solitudine è una cosa che fa molta paura e solo accogliendola nella propria vita si riesce addirittura ad amarla e sentirsi veramente liberi.
    Ci dimentiamo troppo spesso che ognuno di noi è SOLO con il proprio dolore, con la propria sofferenza e anche con la gioia, che NESSUNO, per tanto vicino sia, riesce ad alleviare o condividere.
    E’ da pochissimo tempo che posso dire di “amarmi così come sono” è stato un percorso difficile e faticoso che è passato attraverso la solitudine, quella autentica. Questa strada in salita, mi ha regalato l’autonomia, l’indipendenza e la libertà, quella libertà che quando si ha la fortuna di conoscere, più nessuno ti può portare via, perchè vive dentro di te.
    Un abbraccio.

  • cosa c’è di più bello che essere se stessi?
    in effetti sarebbe auspicabile che tutti noi riuscissimo a farlo nostro questo pensiero, ci porterebbe ad avere più fiducia nelle nostre capacità, ci farebbe amare anche quello che di noi ci piace un pò meno ma che magari ci caratterizza, ci renderebbe più tolleranti con gli altri…è vero ognuno di noi è speciale e unico con pregi e difetti, paure e grandi sogni, debolezze e coraggio, eppure anch’io come Mari trovo sia difficile arrivare a questa consapevolezza, per farlo spesso devi lottare e soffrire, a volte è molto più facile vivere adeguandosi alle aspettative degli altri, uniformandosi alla massa, che porta magari più sofferenza quando non stai facendo quello che senti però almeno non sei “il diverso”…
    ognuno di noi vede le cose a proprio modo, abbiamo diverse sensibilità, diversi modi di interpretare la vita e quello che ci succede, l’importante secondo me è che ognuno di noi faccia del suo meglio per fare esplodere le proprie potenzialità, sia creativo nella vita di ogni giorno, sia aperto e curioso e sia disposto a lottare per quello in cui crede…
    dalle tue affermazioni mi pare che tu lo stia facendo..
    ciao Bama, un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *