Lavarsi l’anima

A tutt’oggi, non so ancora se le mie due ultime lettere sono state pubblicate, data l’importanza e la particolarità degli argomenti. Comunque sia, io conservo le brutte copie che amo rileggere come tutte le altre stampate finora. Mi sono resa conto oggi di che genere di impulso siete voi per noi che stiamo qua, oltre a chiacchierare di molte cose, si finisce per sfogarsi e confidarsi gli uni con gli altri ed anche se quella che userò ora è una parola grossa, io oserei definirla amicizia. Grazie a voi che mi date tanto ed un messaggio a Miky. Ora sono pronta a riallacciare i contatti… Scrivimi!
In genere le persone che vengono scarcerate spariscono o quando va bene scrivono una lettera tanto per lavarsi l’anima e potersi dire: “io il mio l’ho fatto”. Ma non è così che dovrebbe funzionare, anche se capisco che una volta fuori si vuole solo mettersi alle spalle il brutto periodp trascorso qua dentro in compagnia di persone che con te non hanno nulla a che fare, di agenti accompagnati dal tintinnio delle chiavi e da tutto il niente che ci accompagna nelle lunghe ore che formano le settimane, i mesi… Gli anni.
Concludo inviando un saluto caloroso a tutti gli ex-detenuti che come me hanno vissuto questo niente, ed un altro a tutte le persone che ci sono vicine con gli affetti, con la mente e con questo blog.
Ciao.
Alina.

7 thoughts on “Lavarsi l’anima”

  1. E tu continua a scrivere,cosa importa se pubblicano o no,è mentre scrivi che il mondo si apre,niente limiti niente confini,neppure i margini laterali della pagina che ti costringono ad andare a capo;le dita e la mente corrono veloci sicure e nessuno le può fermare,puoi dire ciò che vuoi e non solo ciò che puoi. Ciao

  2. ciao…alina…bè..guarda chè..la cosa è reciproca..pure per mè..farebbe piacere..chè..porti..portate..sempre con tè..voi..il ricordo..di queste nostre lettere…come faccio..e farò..io…bè..io..non sò..cosa mi offrirà..il futuro..mà..però..vivo..il presente..e..ogni istante…non è mai uguale..a un altro..perciò..come tale và..ricordato…e portato..dentro..e sul momento..vissuto..perciò..grazie a tè…,maurizio….p.s. io pure..uso..bè…sento..è meglio.il termine.amicizia….

  3. Ciao Alina,
    seguo da qualche mese questo blog e, non sò se succede a tutti, mi sono affezionata di più ad alcune persone rispetto ad altre. Per questo avevo sostato un pò di più nella sezione prometeo. Mi è capitato però di trovare una segnalazione di un tuo scritto ed ho iniziato a seguirti. Mi chiamo Marta e ho più o meno la tua età. Come primo mio commento voglio solo dirti che mi piace molto come ti poni, mi piacciono le tue riflessioni e il modo che hai di esprimerti. Mi sembri una tipa tosta, ma sensibile e dolce al tempo stesso, e continuerò a leggerti e a lasciarti i miei pensieri.
    Grazie.

  4. Ciao Alina,sn un ragazzo di 30anni…sincero ,dolce e volte incazzuso..hihihi…da qlke settimana leggo i vostri blog e mi chiededo veramente qto affetto vi manca,sempre li,stesse situazioni ogni giorno,tristemente x settimane,mesi e volte anke anni…leggendo le tue parole mi hai fatto venire la pelle d’oca..veramente!…mi piace leggere le tue righe,si vedo lontano un miglio e ke 6 tipa fortissima…ogni tanto nei momenti peggiori della vita ho pensato alle pers rinchiuse a 100metri da casa mia..guardo le sbarre da fuori senza pensare cm fanno tanti ke dentro ci sn persone dolci cm te…spero di avere una tua risp…e vorrei darti un consiglio…qllo di mollare mai xke prima o poi vnira’ tutto e ti troverai a rivedere il fuori,gli affetti,ma sopratutto la liberta’…grazie x avermi fatto sfogare ti aspetto alle prossime righe…ciao a presto Gio’!

  5. Ciao Laura,
    rispondo al tuo ultimo articolo che hai scritto “Lavarsi l’anima”. Scrivi di esserti resa conto che alla fine anche le persone fuori finiscono per sfogarsi e confidarsi e vorrei dirti che fuori oggi come oggi le persone con cui ho una vera amicizia sono mio padre e mia sorella, gli altri sono solo conoscenti. Quello che voglio dirti e di non pensare che fuori la vita sia tanto migliore di quella di dentro, chiaramente parlando di amicizia per il resto è chiaro che è meglio essere fuori. Quando alla mattina mi sveglio e vado al lavoro, sui pulman per le strade vedo tanta gente sola, sento tanti discorsi superficiali monotoni. L’indiffernza, l’ignoranza, l’intolleranza della gente mi fa sempre più odiare questa società. Ieri sera guardando una trasmissione in cui si parlava di questa imminente ondata di crisi che arriverà e che già c’è, una bambina nella sua letterina per Babbo Natale chiedeva come regalo un lavoro per sua mamma e suo papà, mi sono venute le lacrime agli occhi. L’altro giorno tornando a casa hanno chiuso il traffico per un po’ perchè una ragazza stava morendo sotto un tram e, a parte l’impressione che mi ha fatto vedendo la scena, la gente in macchina suonava solo perchè era un po’ in ritardo. Insomma questo ti può far capire con che tipo di gente siamo costretti a vivere. Persone buone per fortuna ancora esistono, ma sono una piccola parte. La povertà e la solitudine si sente sulla pelle. Questo Natale credo più che mai che sia triste e povero anche per chi sta fuori. Sull’amicizia Laura ci sarebbe da aprire un libro. Io spero di esserti stata e lo sono tutt’ora un’amica per te anche per lettera. Non ti faccio gli auguri di Natale perchè temo che mi mandi a quel paese… ti dico solo tieni duro, non piangere piccola e ti dico solo Ti Voglio Bene ……sempre.
    So che ti piacciono le poesie: ora ti scrivo una cosa che mi è piaciuta molto, non è una delle mie poesie che tanto abbiamo riso.
    “A chi ama dormire ma si sveglia sempre di buon umore, a chi saluta ancora con un bacio, a chi lavora molto e si diverte di più, a chi va in fretta in auto ma non suona ai semafori, a chi arriva in ritardo e non cerca scuse, a chi spegne la televisione per fare due chiacchere, a chi è felice il doppio quando fa a metà, a chi si alza presto per aiutare un amico, a chi ha l’entusiasmo di un bambino e pensieri da uomo, a chi vede nero solo quando è buoio a chi non aspetta Natale per essere Migliore”.

    SEMPRE FORZA JUVE!!!!!!
    Un forte forte abbraccio. MIKY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *