Buttare via le chiavi

Dire che il carcere è rieducativo è un eufemismo.
Ora come ora, in questo contesto di sovraffollamento il suo programma di rieducazione divente punizione. Relegazione da un mondo “civile”. Molti cittadini, anche io del resto, dicevo rivolgendomi ai detenuti: teneteli dentro e buttate via le chiavi. Adesso che sono dalla parte opposta mi accorgo di come sbagliavo. Anche noi siamo persone con i nostri sentimenti e le nostre fragilità. Si, ci sono anche i delinquenti incalliti, ma io sto parlando delle persone al primo reato, noi che cerchiamo con tutti noi stessi di rimediare ai nostri errori, se solo ce ne dessero la possibilità.
Non so se il termine sia corretto, ma essendo non più giovanissima, non avrò bisogno di lavorare perché sono pensionata, ma vedo giovani donne che vicine alla libertà sono preoccupate per il loro avvenire, perché non vogliono più commettere lo stesso errore che le ha portate in carcere. Molte non hanno casa, famiglia, lavoro e se ne stanno con il marchio di “ex detenuto” sulla faccia, per la meraviglia di rivedere il mondo fuori. Il mondo è andato avanti e loro sono rimaste ferme in carcere. Una ragazza, dopo il rientro da un permesso, mi ha confessato che dopo aver varcato il cancello avrebbe voluto tornare indietro e il rumore del cucchiaino sulla tazzina di caffé le sembrerebbe strano. Come l’aprire il frigorifero o il mangiare in piatti di ceramica con posate d’acciaio, bere in bicchieri di vetro.
Viviamo in un altro mondo e alla fine della nostra pena, veniamo rigettati in un mondo che ci rifiuta ad ogni passo. Soffermatevi su questo e poi provate a dire: “Buttate via le chiavi!”

4 thoughts on “Buttare via le chiavi

  • Liana con poche parole hai espresso delle riflessioni molto profonde, soprattutto nella parte in cui parli del marchio dell’ex-detenuto, in un periodo in cui l’ostentazione della bontà legata al consumismo e all’ipocrisia, la fa da padrona. Certi pensieri, spesso luoghi comuni, come li hai avuti tu (prima), li ho avuti pure io, ma dopo aver incontrato Dentro e Fuori circa un anno e mezzo fa, oltre ad essermi affezionato, ho cambiato modo di pensare.

    Per ciò che può valere ti auguro Buone Feste al meglio nelle condizioni in cui ti trovi. Non sto qua a farti la tiritera, dato che probabilmente ne hai già abbastanza di tuo.

    Un caro saluto!

  • ciao…….purtroppo…bè….è verità….ciò..chè scrivi….vorrei scrivere un poema..sù..chì è ipocrita…io non son buonista..mà..però..certo..ci vuol..buonsenso..odio..i marchi..e chì si mette sù..un trono..a giudicare…io..penso..sè..uno sbaglia..poi paga…è migliore..di prima…..sè uno soffre..poi capisce..pure meglio il dolore altrui..e può..insegnare e aiutare tanto..ti faccio una confidenza…io abito.in.piccolo..paesino…bè..dopo soldato..avevo preso una depressione…..pensa..son ancor marchiato..dopo..quasi..20..di matto….perciò..ti capisco….e bene………io ò letto la lettera scarlatta…….io penso..chè il rifiuto..è solo paura..il dire…mà..potrebbe capitare pure a mè…perchè nella vita..nulla è scontato..e allora..si cerca di..dire..erroneamente..e..ipocritamente….io son perfetto….guarda…chiudo..quì…sè nò scriverei..un poema..hai toccato..giustamente..un argomento..chè riesce..a farmi..sentire…la vergogna di essere un uomo..e non animale..a volte..le persone…certe persone..troppe persone..son di una crudeltà……mà io…bè..io..ti..vi..son amico…semplicemente..perchè sei come sei..e con i tuoi..vostri discorsi..sincerità..e lealta..e cuore grande…ti..vi..abbraccio..con vera e sentita amicizia…son onorato..del sito..e di poter dialogare con tè..con voi….maurizio.

  • p.s…dai così..vi fate una risata….chè gaff…rileggendo il commento…intendevo..chè dopo..20..anni..solo perchè..ero andato..dà picologa..mi trattan ancora dà matto….io..bè son guarito..mà spezzo una lancia..a favore..dei problemi interiori….è dura…e spesso..non si vien capiti….pure lì..il solito..problema…cattiveria..e ipocrisia………maurizio

  • Cara Liana, se ti può far piacere io sono un tipo che tende a considerare le persone a tutto tondo…il che significa che puoi anche aver sbagliato,ma una volta saldato il debito…e poi chi di noi non ha mai violato una regola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *