Volare con la fantasia

Sull’argomento carcere si è scritto di tutto, io stessa ho descritto più volte la sensazione della privazione della libertà, pur avendone parlato così tante volte non è mai abbastanza per descrivere ciò che si prova allorché si sentono i blindi che si chiudono alle spalle; si rimane incerte per un attimo sulla soglia perché ancora non credi sia vero, che sia successo proprio a te.
Ti siedi vicino alla finestra per sentire l’odore dell’aria primaverile che arriva fino a te, per ascoltare il cinguettio degli uccelli che vedi volare in cielo e sogni di poter essere come loro LIBERA e dici a te stessa: ” dai ancora un po’ di pazienza e poi arriverà anche per te la libertà”, solo che sembra che quel giorno non arrivi, che si allontani sempre di più e allora voli con la fantasia, chi lo fa con le parole, chi con la mente, chi, come me, prova a scacciare il demone della carcerazione e della solitudine descrivendo il dramma della solitudine, sia esso in carcere o dentro di te, è quella la vera disperazione, ma sì, perché anche se siamo con persone come noi, private della libertà, ci sentiamo soli, infinitamente soli.
Liana

2 thoughts on “Volare con la fantasia

  • Ciao, mi chiamo Erika e ho 18 anni quasi…magari te l’avranno già fatta in molti questa domanda, però se non ti disturba mi piacerebbe sapere perchè sei in carcere…non ho pregiudizi, e ritengo una fortuna essere incappata in questo sito perchè posso entrare direttamente in contatto con una realtà che molto spesso è taciuta. Grazie a presto

  • ciao, volevo fare un commento, mà prima penso..educatamente, di poter dire la mia, sù un’argomento chè mi stà a cuore, tanto i commenti sono visibili a tutti, è per loro chè lo dico…..sè staste male, sè non sò, avete fatto cambiamenti radicali, sè cambiate tipo di vita….vi farebbe piacere sè vi chiedessero il motivo?..penso di nò….mai guardare al passato, sè uno vuole pensare al presente e al futiro, evitate di chiedere, perchè sei in carcere, a mè personalmente darebbe fastidio……..riflettete sù questo, prima di scrivere, noi..mi ci metto pure io, io non sono stato in carcere, mà ci sono molte cose altrettanto dure e spesso non cercate, chè uno non ‘hà voglia di sbandierare in giro, non per vergogna, mà per dignità……ognuno hà diritto di avere la sua intimità affettiva e morale, e certo pure fisica, punto….scusa lo sfogo, mà penso di essere stato educato, nel’esporre il mio pensiero. il commento sul tuo scritto?..bè..vale per tutti, mai smettere e mai far sì chè qualcuno o qualcosa, ci impedisca di volare con fantasia, e mai smettre di sognare e mai aver paura chè i sogni si avverino. un forte abbraccio. mauri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *