Una poesia per Valentina

Ciao carissima Vale, ti volevo ringraziare per quello che mi avevi scritto.

Vale, vali come una sorgente d’acqua.
Vale, vali come il sole che si rispecchia nel mare.
Vale, vali come una foglia nel vento
che si appoggia sul mio mento al risveglio.
Sei come zucchero per il mio caffè.
Grazie, Vale, che ci sei
E questa piccola poesia è tutta per te,
Vale che scendi le scale
E grazie perché mi fai sognare
In una giornata triste tu mi fai sorridere
Alle volte bastano due sole righe
E tu sì che mi fai sorridere.
Ciao Vale o Valentina
Mi fai sorridere ogni mattina.
Ciao ciao, Valentina.

Massimo

1 thought on “Una poesia per Valentina”

  1. Vale…dovrei essere proprio io…
    una Vale molto contenta della sua personale poesia…molto emozionata…felice di far spuntare un sorriso sul tuo viso…ma che questa volta ci ha guadagnato e ha lei una facciotta illuminata…

    oggi ho pensato di portare con me anche pennelli e colori, perchè il grigio diventi un cielo o un mare o un prato o un arcobaleno…

    ma mi spiace, devo proprio farlo, ti devo chiedere di cambiare la rima
    perchè Vale non sta per Valentina
    ma per Valeria
    lo so è più difficile, ecco perchè è meglio Vale
    più…confidenziale

    a presto Massimo, grazie ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *