Poesia Tagore

Nell’ombra fonda del Luglio piovoso
Cammini con passi segreti
Silenzioso come la notte
Eludendo ogni vigilanza.
Il mattino ha chiuso i suoi occhi
Incurante degli insistenti richiami
Del vento dell’est
E un velo pesante è stato steso
Sull’insonne azzurro del cielo.
I boschi hanno cessato i loro canti
Tutte le porte sono state chiuse.
Tu sei il viandante solitario
Di questa strada deserta.
Mio solo, mio migliore Amico
Aperta è la porta della mia casa
non passare come un sogno

un abbraccio a tutti voi

3 thoughts on “Poesia Tagore”

  1. Grazie per la bella poesia di Tagore.
    Come stai? giovedì scorso ti ho visto solo di sfuggita, non stavi bene ?
    Io per due settimane non ci sarò e poi ad agosto il laboratorio rimarrà chiuso.
    Spero di poterti salutare e per ora ti mando un sincero saluto.
    a presto

  2. Ciao Fiore,
    visto che mi sono collegata. Che bella sorpresa, leggere i vostri scritti. Publicizzerò questa iniziativa.
    Un fraterno abbraccio via mail

  3. Ancora un Grazie da parte di fiore, a Cristiana Ornella e tutte le persone che dedicano del loro tempo, con amore, a chi bisognoso d’affetto e compagnia, grazie inviato finalmente da casa. Baci Fiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *