Lettera – 2° parte

Ci sono momenti che mi portano dove riesco a trovare un sorriso. Quando si chiudono le porte, quando sento il blindoe le sue mandate sigillare questa cella dal resto del mondo esterno e lasciarmi libero di vivere i miei sogni, di volare via con la mente, lasciando un corpo sulla branda per la conta che passa. questo sistema ti piega se gli permetti di entrare dentro di te e l’ipocrisia più grande è far credere che sia un luogo di redenzione, mentre i vecchi, quelli che l’hanno combattuto ora indossano le maschere e si mescolano a coloro che hanno trovato nella paura la voglia di cambiare e adeguano i loro bisogni a quelli dell’istituzione, che deve fornire numeri, statistiche, deve mascherare i fallimenti di un sistema carcerario che ti accompagna alla porta nel giorno del fine pena tenendosi tra queste mura le promesse che non hai saputo conquistare.
Reiserito? No recidivo. Io lo sono e non perchè credo che delinquere costituisca un tragurado perchè quando vivi su convinzioni dettate dai vizi arriverà sempre il giorno che tornerai davanti a una scrivania, nella solita stanza, con un fascicolo che racchiude quello che sei e da una porta entrerà una donna cui dovrò spiegare  che non tutti credono nelle favole, che la mia libertà è lasciare che i miei pensieri vadano a chiudersi in un cassetto ogni volta che le mandate di quel blindo chiudono uno di quei numeri che permette alla società, alle famiglie, di misurare la loro felicità.

1 thought on “Lettera – 2° parte”

  1. E’ uno scritto, che solo un compartecipativo silenzio è degno commento.

    Crude, tremende, e vien da dire senza scampo, le verità che dici, e che occupandomi di infelicità e di infelici ho sempre saputo. Ti mando un grande sospiro d’amarezza. Non ho altro. Non posso altro.

    Devo dire, però, che il capace di così notevole sincerità, e quanto meno recuperato a sé stesso, se non al mondo. Non credere che sia poco. Sbaglieresti! Ciao, Vitaliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *