L’albero nel tempo

Albero che stai lì in apparente attesa
che al mostrarti immerso
nelle tue rughe serpeggianti della spessa corteccia
rasenti la calma di un tempo ormai perso.
Al mirarti in tutta la tua maestà
negli anni sei stato fonte d’ispirazione per poeti
tempio d’amore per giovani amanti
centro del gioco per orde d’infanti
trasmetti nell’innalzarti al cielo
esplodendo nell’inondar della tua chioma
l’arte naturale dell’essenza vitale.

One thought on “L’albero nel tempo

  • Gli alberi…osservatori silenziosi del dramma umano.
    Oggi sempre più sullo sfondo del palcoscenico, ma ancora colonne portanti dell’intera scenografia e ancora, come sempre, rifugio sicuro per attori stanchi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *