La voglia di avere un lavoro

Sono arrivato ad un punto della mia vita in cui devo prendere delle decisioni importanti ed ho tanta paura di ricadere nei soliti sbagli.Vorrei trovare un lavoro che per me è la cosa primaria, so che non è facile ed esprimo questa esigenza tramite il blog.Oltre al problema del lavoro, ho paura che una volta uscito di qui, non abbia una casa.In teoria gli assistenti sociali dovrebbero occuparsi di trovarmi una sistemazione, ma qui dentro le paure diventano più grandi e quella di essere abbandonato e rimanere in mezzo ad una strada è molto frte.

Chi lo sa, se qualcuno fuori dovesse cercare qualche operaio, io da qui dico che sono disponibile e volenteroso a lavorare.

2 thoughts on “La voglia di avere un lavoro

  • ciao, gli assistenti sociali sicuramente faranno ciò che sarà nelle loro possibilità per aiutarti ma non è così facile trovare lavoro per un ex detenuto e forse è meglio, se sei vicino al tuo fine pena, che cerchi anche altre strade o non ne esci vivo.Muoviti a 360° rivolgendoti anche alle varie associazioni di volontariato che seguono chi come te ha problemi di questo tipo, ce ne sono diverse a Torino e come si dice dalle mie parti: “aiutati che il ciel ti aiuta”. Un saluto da Alina.

  • Buongiorno, siamo gli ospiti della Casa di Riposo Felice Trisoglio, abbiamo letto il suo articolo ed ecco le nostre risposte:

    Signora Olga: “Auguri per trovare un lavoro e una casa ma non è facile di questi tempi! C’è troppa crisi”.

    Signora Natalina: “Naturalmente è importante che tutti abbiano un lavoro”.
    .
    Signor Maurizio: “Di questi tempi il lavoro sta diminuendo nelle industrie.”

    Signor Luigi: “Ho letto la sua richiesta di trovare un lavoro e le auguro che le prossime feste natalizie le consentano di coronare questa sua aspirazione . Le faccio i migliori auguri di UN SANTO NATALE a lei e famiglia.”

    Signora Dora: “Si faccia coraggio e vada avanti come facciamo tutti in questo periodo di crisi.”

    Signore Carolina, Adelaide, Antonia: “Le facciamo tanti auguri di trovare lavoro e di mantenerlo.”

    Signora Beatrice: “ Una volta si che si stava male,perché c’era la miseria, oggi nonostante tutto stiamo bene.”

    Saluti da Nerina, Maurizio, Adelaide, Carolina, Riccardo, Enrichetta, Luigi, Luigi S., Gina, Assunta, Olga, Antonia, Dora, Lidia, Rita, Argenide, Natalina, Luigia, Margherita, Marianna, Giuseppina C., Vincenza, Michele, Mariola, Celestina, Tommaso, Antonia, Assunta V., Giuseppina A., Beatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *