Il pensiero di Vincenzo

Quando alle tempie impazzite sale la storia di un giovanissimo che, oppresso dalla prepotenza, decide di farla finita, viene da gridare: non mollare mai!
Forse per esorcizzare la radice malata di un pensiero degenerato, l’indifferenza che avvolge un ragazzo che si uccide nella propria cameretta, lasciando poche righe di denuncia alla vita. alle persone lascia  un congedo altrettanto violento, quanto le offese e le umiliazioni ricevute a tradimento.
Non mollare mai, neppure di fronte alla scoperta terribile e incomprensibile di essere improvvisamente soli, con la droga intesa normale, prevaricati da una prepotenza persistente, intenzionale, asimmetrica, è violenza che porta via gli indifesi, incapaci di parlare, di chiedere aiuto, li porta via pieni di segreti troppo spesso inascoltati.
Non mollare mai ragazzo, guardati attorno e non pensare di essere solo, perché non lo sei, c’è sempre qualcuno che magari non ti aspetti, ma ti viene incontro, porta la sua mano a stringere la tua,a sradicarti dalla normalità quotidiana del tuo incubo.

One thought on “Il pensiero di Vincenzo

  • Ciao Fiore come stai?Bella la morale della tua storia…una persona molto cara a me che si chiama Vincenzo ha commesso lo stesso atto anche lui era giovane…il fatto e’ che adesso il mondo deve fare a meno della persona piu’ splendida e pura che abbia mai conosciuto mentre il cielo lo ha accolto a braccia aperte visto che forse era un angelo caduto a Terra…la vita e’ quello che ne facciamo,spesso le persone si trovarano perche’ hanno bisogno una dell’altra
    A mio parere siamo al mondo per esprimere la nostra vera natura recando gioia e ispirarando chi ci sta attorno..grazie per i tuo blog 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *