Aspettando lei

 

La notte scorre lentamente, il cuore vaga e pure la mente. Vorrei dormire, vorrei sognare, vorrei amare.

 

Chiudo gli occhi e vedo un angelo, il tuo sorriso, il tuo coraggio, la tua voglia di lottare.  Cosa farà per questo angelo dalla grande emozione? Come potrò dimostrarle ancora che il mio cuore gli appartiene? La vita scorre in fretta ma vorrei velocizzare questo tempo maledetto. Vorrei di nuovo al mio fianco quell’amore che ho sempre cercato e dividere con lui questo sogno che si era avverato. Un amore fatto di cose vere, giuste, casto di menzogne. Un amore dove il denaro, la supremazia, l’avidità, la gelosia fanno parte di un altro mondo. Un amore dove l’uomo e la donna sanno essere amici, compagni, fratelli, figli, madri, padri e soprattutto amanti puri. Forse sto inseguendo un sogno (da troppi anni) da trovare, un sogno oltre il limite del tempo. Ci hanno annullato e negato la realtà. Eppure cosa c’è di più bello quando due esseri umani si amano davvero, un amore fatto di cose semplici, un amore fatto di cose importanti.

 

Domani forse arriverà un altro giorno, continuerò ad aspettare, forse continuerò a lottare in questo mondo perverso ma più di tutto continuerò a sperare ancora in qualche briciola del tuo amore. Eppure in questo mondo fatto di cose assurde spero di riavere al mio fianco una persona dall’animo e dalla bellezza più grande e profonda del mare…un angelo.

One thought on “Aspettando lei

  • Giuseppina: “Belle parole! Sono stata con mio marito 44 anni e 9 giorni e ci volevamo bene così; io posso dirlo”
    Rosetta: “Ci siamo voluti bene con mio marito, andavamo sempre d’accordo, è importante perdonarsi a vicenda.”
    Vittoria: “ Nella vita, non c’è altro di più bello e importante dell’amore!”
    Giuseppina R. : “Amore è volersi bene. Volersi bene è rispettarsi, rispettare i propri cari, l’umanità e l’universo intero.”
    Adelaide: “ Quando ci si vuole ben, ci si sente più leggeri!”
    Olga: “ Ci siamo conosciuti in un bosco, Luigi mi ha perso preso per mano e ha cantato: -Vieni, c’è una strada nel bosco, il tuo nome conosco, vuoi conoscerlo tu? Vieni c’è una strada del cuore, dove nasce l’amore e non muore mai più.- ed è rimasta la nostra canzone per 70 anni di vita insieme.”
    Parlando d’amore vengono in mente alcune canzoni: GRAZIE DEI FIORI di Nilla Pizzi, LA CANZONE DELL’AMORE di Cherubini e Bixio, SOLO ME NE VO PER LA CITTA’ di Natalino Otto.
    Saluti dagli Ospiti della Casa di Riposo F. Trisoglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *