Stato d’animo

“Stato d’animo che mi tiene compagnia fin dal primo giorno di questa assenza, ti chiedo che tu non mi abbandoni mai, in te vivo le mie ansie e insicurezze ma anche le mie speranze”. Con te le mie ore di assenza mi fanno sentire in sintonia con quella che sarà la risposta alla mia presenza fatta sempre di libertà, amore e rispetto, verso chi pur non vivendo il mio stato d’animo nutre un pensiero. Nessuno è libero finchè non si spoglia dei suoi pregiudizi e non sia prevenuto su un mondo che è fatto di stati d’animo, perché nulla è più violento se non chi ti giudica non conoscendo nulla di te.

3 thoughts on “Stato d’animo”

  1. caro Egoist,
    ti scrive un ragazzo che aveva ed ha molti pregiudizi su questo mondo carcerario. Sicuramente il percorso che abbiamo fatto con Valeria e l’esperienza di andare a giocare a calcio, al carcere minorile di torino mi ha aiutato molto a capire com’è la vostra realtà e sono sicuro che non sia piacevole anzi spesso ti destabilizza e non ti rieduca come in realtà dovrebbe. A me piacerebbe poter incontrare qualcuno di voi che è a contatto con questa realtà tutti i giorni così da poter rispondere alle mie domande e così da poter rendermi davvero conto di cosa significhi non essere LIBERI veramente, perché finché una persona non entra a stretto contatto con questa vita non può dire che cosa sia giusto o sbagliato.
    Anche se non ti conosco spero che tu possa cambiare e renderti conto di ciò che significa davvero per te la vita e quali
    sono i suoi veri valori così da non sbagliare più in futuro.

    tanti saluti da Yecho. 🙂

  2. Secondo me bisogna cercare di rafforzare il proprio stato d’animo.
    Ecco, tutti abbiamo le nostre paure, sofferenze, chi più chi meno, ma secondo me non bisogna pensare al nostro dolore bensì a qualcosa di più bello, prezioso, come per esempio semplicemente noi stessi! Avremo dei difetti ma si spera anche dei pregi.
    Ti dirò per quanto riguarda le mie esperienze, che è assolutamente vero che fa tanto male essere giudicati, ma ricorda, che queste persone lo fanno per invidia, perchè magari vedono in te delle capacità o delle caratteristiche che ovviamente nella società possono dar fastidio in quanto vanno controcorrente.
    il mio consiglio combacia con quello di Vincenzo scritto qua sopra, ovvero quello di andare avanti a testa alta, affrontare le tue paure con coraggio e andare avanti.
    Non c’è cosa più bella che vincere le proprie lotte e proporsi nuovi obiettivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *